GRATIN DI PATATE E NDUJA

 

RICETTA DI MARA DA BOLOGNA

 

Ingredienti x 2

1 patata grande
2 uova piccole
2 cucchiai parmigiano
10 cucchiaini Nduja di Spilinga
Cubetti di Emmental
sale

VARIANTI E CONSIGLI

Questo piatto molto sostanzioso lo possiamo accoppiare con un vino del territorio calabrese come il Ciroli Brandi Rosso, il quale ha una gradazione di 13°, oppure se preferite un accostamento più leggero potete optare per un rosé.

 

SEZIONE GUIDATA

 


Conosciamo gli Ingredienti

La Nduja >>

PROCEDIMENTO

Pulite la patata sotto l’acqua corrente dai residui eventuali di terra e fatela bollire in abbondante acqua salata. Controllate la cottura della patata con i rebbi di una forchetta, quando senza fatica questi penetreranno all’interno della polpa la patata sarà cotta. Attenzione a non farla cuocere troppo o si sfalderà nel momento della pulitura. Pelatela velocemente sotto l’acqua fredda e tagliatela a fette sottili, lasciatela raffreddare.

Sbattete le uova assieme al formaggio parmigiano grattugiato e a una presa di sale, aggiunge le patate tagliate a fette e mescolate il tutto.

Versate il composto all’interno di una terrina precedentemente imburrata e infarinata, cospargete la superficie con la Nduja e i cubetti di Emmental, premete bene il tutto con una forchetta, in modo che la Nduja e l’Emmental penetrino nell’impasto.

Infine cospargiamo il tutto con un velo di pane grattugiato e qualche scaglia di Parmigiano Reggiano. Inforniamo a 200°C per 30 minuti