I CAVATELLI

 

RICETTA DI VERONICA DA SASSUOLO (MO)

 

Ingredienti

1Kg farina semola rimacinata
450 ml acqua
VARIANTI E CONSIGLI
I cavatelli sono una ricetta tipica del sud Italia, con una forma allungata e un incava all’interno, la lunghezza della pasta la decidiamo noi in base ai nostri gusti.

PROCEDIMENTO

Lavorate la semola di grano duro aggiungendo un poco per volta l’acqua. Continuate ad impastare sino ad ottenere un impasto liscio. Successivamente raccogliete la pasta formando un panetto, che avvolgerete nella pellicola trasparente e farete riposare in frigorifero per 15 minuti.

Trascorso questo tempo, prendiamo la nostra pasta dal frigorifero, tagliamo dei pezzi di pasta per volta, andando a richiudere la restante parte con la pellicola, in modo che non si secchi, e lavoriamo il pezzo di pasta su una spianatoia ottenendo un cilindro non troppo sottile, che andremo a suddividere in tanti tocchetti larghi 1 cm; facendo pressione con le dita, indice e medio assieme, andremo a spingere arrotolando su se stessa la pasta, ottenendo la classica forma cilindrica del cavatello. Oppure se si vuole si può utilizzare il “ferro”, un attrezzo oggi in acciaio simile a un ferro per fare la maglia, il quale serve per dare la forma alla pasta più simile ad un maccherone.

Successivamente ponete i cavatelli a seccare su dei cabarè di cartone infarinati, così che non si possano attaccare.

Potete cucinarli direttamente in pentola, facendoli cuocere in acqua salata per 7-8 minuti, oppure potrete decidere di conservarli per lungo tempo nel congelatore, prima di questa operazione però dovranno essere ben asciugati, per evitare che si attacchino fra di loro, per tanto il consiglio è quello di riporre tutto il cabarè con i cavatelli all’interno del congelatore per una notte, il giorno dopo potrete dividerli nei vari sacchetti per congelare senza alcun problema, e riporli nel freezer, in attesa di cucinarli per un pranzo in famiglia.

Ricordate di non conservarli in freezer oltre i 2 mesi.